TRAVEL: The Making of Harry Potter – Studio Tour (Londra)

TRAVEL: The Making of Harry Potter – Studio Tour (Londra)

Martedì scorso, venti anni fa, usciva in libreria per la prima volta Harry Potter e La Pietra Filosofale. Dopo vent’anni, fa un certo effetto pensare che Harry Potter rimane una delle storie più amate panorama letterario contemporaneo e sicuramente è una delle realtà più uniche mai create, capace di far sognare sia bambini che adulti (ehm!). In occasione di questo anniversario ho perciò pensato di scrivere un post dedicato. No, non rileggerò tutta la saga in una settimana, non farò la maratona dei film in una sola notte, né farò la sfida delle Gelatine Tutti i Gusti Più Uno (anche perché le ho già assaggiate tutte, comprese quella al cerume passando per il sapone e lo sporco). Piuttosto, per rimanere in tema di viaggi, parlerò della mia -meravigliosa- esperienza al Warner Bros Studio Tour – The Making of Harry Potter a Leavesden (UK).

Devo essere sincera: pur desiderando ardentemente andare a vederlo, ho inizialmente affrontato l’idea di visitare il set dei film con un po’ di timore che tutta la magia della storia venisse rovinata dal realizzare che si tratta in effetti solo di una storia. Perché di questo si tratta: dei magnifici effetti speciali, delle scenografie e del set su cui per dieci anni hanno vissuto Harry, Ermione e Ron ed i loro rispettivi attori. Eppure il momento in cui le porte di Hogwarts si sono aperte davanti a me (letteralmente), hanno rivelato un viaggio in una dimensione cinematografica che tutto ha fatto, tranne che rovinare il sogno che J.K. Rowling ha creato in questi meravigliosi vent’anni.

Una piccola precisazione è d’obbligo: il tour è studiato per durare circa tre ore, ma agli sfegatati di HP lancio un avvertimento. Lasciate ogni speranza di uscire in tre ore, oh voi ch’entrate. Io di ore ce ne ho messe otto e avrei voluto fermarmi ancora un po’!

Non voglio rovinare la sorpresa a chi visiterà il set, perciò mi soffermerò brevemente solo su alcune aree, ma vi garantisco che all’interno del parco ci sono molte più sorprese da vedere. Il tour si divide in due parti: la prima parte è il set effettivo sul quale hanno girato tutti i film, ricco di descrizione delle scenografie, racconti degli addetti ai lavori e migliaia di pezzi originali usati durante le riprese. Difficile scegliere, ma tra i miei pezzi preferiti ci sono il servizio usato per il Ballo Del Ceppo in Harry Potter e il Calice di Fuoco, la penna di Rita Skeeter, gli abiti di Fleur Delacour, il Giratempo di Hermione e la clessidra di Lumacorno. Tra le stanze più belle poi come non citare la Sala Grande di Hogwards (ebbene sì, quando me lo sono trovata davanti mi sono commossa), la Sala Comune dei Grifondoro, la magica Fenice che da accesso allo Studio di Silente (e vi giuro che una volta entrati sembrava davvero che i quadri iniziassero a parlare da un istante all’altro), l’aula di pozioni e gli imponenti camini del Ministero della Magia. Prima di lasciare il set interno per rifocillarsi, è possibile anche fare una puntatina sul ricostruito Binario 9/4 e concedersi un breve viaggio sull’Hogwarts Express con tanto di Dissennatori in arrivo. Nella parte esterna del set poi è possibile vedere il mitico Nottetempo, “mezzo di trasporto di emergenza per maghi e streghe in difficoltà” ed affacciarsi dal magico Ponte di Hogwarts da cui in Harry Potter e Il Prigioniero di Azkaban, Harry ed il professor Lupin osservano la vallata circostante il castello. E come privarsi di una sbirciatina dalle finestre della prima e fondamentale tappa del viaggio di Harry, il famoso numero 4 di Privet Drive?

Hogwarts_Great Hall

Pendolo_Ballo del Ceppo_Sala Grande

Azkaban_Pietra Filosofale_Giratempo

Al momento della pausa, tra le specialità food& beverage è d’obbligo provare la Burrobirra (presente al punto ristoro), mentre potrete trovare specialità quali le Gelatine Tutti i Gusti Più Uno, le Cioccorane e i BonBon Esplosivi al negozio sul binario (£7-£10 circa a confezione, disponibili anche online).

Rita Skeeter_Gelatine Tutti i Gusti Più Uno_Burrobirra

La seconda parte del parco invece accoglie un’intera area dedicata agli effetti speciali usati sul set, con tanto di maschere, costumi, ippogrifi e basilischi. Il tutto accompagnato da spiegazioni tecniche ed aneddoti di produzione che rendono sicuramente godibile la visita anche ai meno amanti di HP. Il pezzo forte però qui è niente meno che Diagon Alley: ebbene sì, è possibile fare una passeggiata tra le botteghe di pozioni osservando i libri di magia esposti in bella vista, sognando mantelli ed animali domestici magici e osservando la vetrina del mitico Ollivander.

The Quibbler_Ufficio Silente_Fenice

Diagon Alley

Ollivander's

Il tour si chiude poi nello shop del parco: una mossa commerciale certo, ma come non innamorarsi della bacchetta di Ermione, dei quaderni delle case di Hogwarts, di mantelli, sciarpe e chi più ne ha più ne metta? Inutile dire che più di un cimelio è venuto a casa con me!

INDICAZIONI PRATICHE: il Tour The Making of Harry Potter si trovan a circa venti minuti di treno da Londra. Se siete in visita alla città vi conviene prendere il treno dalla stazione di London Euston e fino a Watford Junction. Qui un autobus ad hoc per il parco (riconoscibilissimo, non vi preoccupate!) vi raccoglierà e vi porterà dritti a Leavesden, davanti all’ingresso degli Studios. Trovate comunque sempre tutte le indicazioni aggiornate sul sito.

I BIGLIETTI: I biglietti vanno prenotati con largo anticipo (almeno un mesetto prima) tramite il sito e vanno rigorosamente rispettati gli orari di arrivo dati. La coda infatti, tutti i giorni dell’anno è bella folta e arrivare secondo le indicazioni date vi permette di non subire ritardi nell’accesso al tour e godervi la giornata in tutta tranquillità. Il costo del biglietto singolo è di £39.00, ma ci sono varie pacchetti ed opzioni disponibili di cui trovate tutte le informazioni qui.

EVENTI: gli Studios ospitano spesso eventi in occasioni particolari, come ad esempio a Natale, quindi vi consiglio sempre di dare un’occhiata alla sezione EVENTS del sito per non perdere occasioni uniche non disponibile tutti i giorni dell’anno.

Hogwarts

PH LILY’S COLOURS
© 2017 LILY’S COLOURS TUTTI I DIRITTI RISERVATI