YANKEE CANDLE: Le Mie Fragranze Primaverili Preferite

YANKEE CANDLE: Le Mie Fragranze Primaverili Preferite

“April is the cruellest month” scriveva T.S. Eliot in The Waste Land, Aprile che dalla nuda terra stimola le radici addormentate per far sbocciare i lillà. Per me Aprile invece è uno dei mesi più dolci, la primavera trova finalmente la via dopo i giorni piovosi di Marzo e le giornate luminose e cariche di aria frizzantina si allungano. Aprile per me significa anche l’arrivo di tanti fiori in casa e sopratutto sancisce il passaggio dalle fragranze invernali, casalinghe e più calde a quelle fiorite e fresche che mi accompagnano durante i mesi della bella stagione. Sono una patita di Yankee Candle ed in particolare delle tartine profumate, che amo accendere alla sera o durante il week end, perciò eccovi qui le mie fragranze primaverili preferite.

 

FIORITE:

Floreali

Queste tart sono le mie preferite perché trovo che abbiano un profumo delicato, senza note eccessivamente speziate o particolari, che si adattano ad ogni situazione. Chi non ama il profumo di fiori? Trovo che siano perfette da accendere sia di sera che di giorno, sia che io aspetti ospiti sia che abbia in programma un’opera culinaria, in quanto con il loro profumo tenue non si mescolano eccessivamente con altri odori andando a contrastarne la fragranza.

Aloe Water

In cima alla mia classifica c’è sicuramente questa tart dal profumo fresco con una nota dolce, per niente forte. La trovo fantastica in casa per rinfrescare l’ambiente aggiungendo un tocco naturale e rinvigorente all’atmosfera.

Peony & Fresh Cut Roses

La prima più intensa e dolce, la seconda più delicata e signorile; amo queste tart dal meraviglioso aroma fiorito per il fine settimana quando, trasportata dal buon umore di due giorni dedicati all’aria aperta e agli svaghi, ho voglia di leggerezza e di lasciarmi portare in un parco fiorito o in un profumato giardino inglese. Tra le due comunque, sicuramente Fresh Cut Roses è la mia prediletta, con le sue note leggere e pulite.

Lavender

Tra tutte le tart fiorite, pur apprezzandola, questa è quella che preferisco meno per due motivi: il profumo, più che fresco, è dolce e ricco e io, si sa, sono per i profumi meno corposi. Ma soprattutto annusandola non percepisco assolutamente la fragranza rilassante della lavanda, bensì sento un’essenza fiorita indefinita, calda, che si addice meno alle mie corde. Rimane comunque una buona opzione per la sera, ma non mi fa impazzire come le altre.

FIORITE INTENSE:

Floreali intense.jpg

Pink Hibiscus

Questa tart ha un profumo corposo, più intenso di altre candele. Ha delle note leggermente agrumate e speziate che mescolate all’essenza delicata dell’ibisco la rendono più interessante e frizzantina. La trovo perfetta per le sere di Maggio, più calde e lunghe, dolce presagio dell’estate ormai alle porte.

Midnight Jasmine

Come per Pink Hibiscus, anche questa tart ha un profumo fiorito molto forte ed intenso – ne basta un pezzettino sul diffusore per profumare l’intera casa. Adoro questa tart, mi fa pensare alle calde sere d’estate di qualche anno fa quando, camminando per le vie del mio paesino d’origine, il profumo penetrante del gelsomino invadeva le strade con le sue note seducenti. Yankee Candle ha aggiunto caprifoglio dolce, neroli e fiori di mandarino per mitigare la potenza del gelsomino dando un tocco in più a questo fiore così particolare. Anche questa tart secondo me è ottima per le sere più temperate.

A Child’s Wish

Ispirata ai fiori di campo, quest’essenza è sicuramente più difficile da riconoscere perché non richiama un’unica nota preponderante ma si rifa a diferse sfumature olfattive. Io ci sento dentro profumo di campi, di erba, di fiori secchi ed anche una punta speziata che rende la candela leggermente più “piccante” all’olfatto rispetto ad essenze quali peonia, rosa o gelsomino. Tra le tart FIORITE INTENSE è la più delicata ma anche quella che amo di meno, proprio per la sua scia speziata e meno fresca. La consiglio sicuramente a chi ama, anche in inverno, gli aromi più caldi e complessi.

AROMI PULITI:

Aromi puliti.jpg

Del mio amore per le essenze pulite ve ne avevo già parlato qui, in occasione dell’articolo sui miei profumi preferiti. Ed ecco perché anche qui non può mancare l’angolino delle tart più delicate che richiamano l’odore di bucato e pulito – un evergreen che, estate, inverno, autunno o primavera, non dimentico mai perché si adatta perfettamente a tutte le occasioni.

Clean Cotton

Numero 1 nella lista delle mie candele preferite di tutti i tempi è proprio Clean Cotton: non c’è niente da fare, il profumo di sapone di Marsiglia misto a note fresche e delicate ha su di me un effetto inebriante. Uso questa tart da anni e non me ne sono mai stancata, ha un aroma così pulito che posso riproporla anche per settimane di seguito. Il suo profumo, seppur non invadente, è in grado di profumare l’intera casa ma amo particolarmente utilizzarlo nel reparto notte dove non prediligo le essenze forti e tenaci.

Fluffy Towels

Sicuramente più delicata e meno ricca di Clean Cotton, anche questa tart è fantastica per stanze quali la camera da letto e il bagno. Il profumo riporta esattamente quello che descrive il nome: asciugamani soffici e bianchi, appena usciti dalla lavatrice e profumati di detersivo. La adoro!

Soft Blanket

Ultima e un po’ meno apprezzata anche in questo caso per l’aroma più forte e dolce, è Soft Blanket. Anche per lei le note di pulito sono molto forti, ma sono miscelate ad essenze più calde, avvolgenti e molto dolci, che rendono questa tart più difficile da utilizzare se non nella zona giorno e sicuramente nei primi mesi primaverili, quando le finestre sono ancora chiuse, il sole più timido e una copertina sul divano ancora apprezzata.

2 Comments

  1. April 25, 2017 / 12:31 am

    In questo periodo anch’io amo queste fragranze fresche, in particolare Clean Cotton e Soft Blanket che sanno tanto di bucato!

Leave a Reply